A Benevento la consegna dell’autoemoteca dell’azienda ospedaliera San Pio ai Gruppi Fratres

Lunedì 9 dicembre 2019 alle ore 10.00 presso la sala convegni dell’ospedale “Rummo” di Benevento si terrà la cerimonia di consegna da parte dell’Azienda Ospedaliera “San Pio” al Regionale Fratres Campania dell’autoemoteca equipaggiata con la strumentazione per la raccolta del sangue. Alla cerimonia parteciperanno i vertici manageriali dell’AO “San Pio”, le istituzioni del territorio ed i rappresentanti dei Gruppi Fratres.

Nel corso della cerimonia ci sarà la consegna delle chiavi dell’autoemoteca. Previste inoltre le testimonianze dei volontari che racconteranno l’importanza del gesto della donazione soprattutto in una provincia come quella di Benevento con un’età media sempre più alta. Il comodato dell’autoemoteca permetterà infatti ai Gruppi Fratres di ripartire con l’attività di raccolta sangue e far fronte così alla richiesta dei centri trasfusionali.

“Era da tempo che attendevamo questa cerimonia. Adesso come Gruppi Fratres – ha commentato il presidente provinciale Gruppi Fratres Benevento Antonio Romano – potremo ripartire con l’attività della raccolta sangue su tutto il territorio provinciale con incontri settimanali. L’obiettivo delle nostre associazioni è infatti quello di sensibilizzare la popolazione sull’importanza dell’atto della donazione del sangue e contribuire in maniera determinante al soddisfacimento del bisogno di sangue del centro trasfusionale di Benevento”.

“L’autoemoteca permetterà di dare esecuzione – ha ricordato il presidente regionale dei Gruppi Fratres Giuseppe Festa – a quanto sancito dalle leggi 219 del 2005 e 261 del 2017 che definiscono la donazione del sangue come volontaria, periodica, responsabile, anonima e gratuita in forma associativa in quanto rappresenta il modo migliore per ottenere sangue sicuro. Ringrazio a nome di tutti i Gruppi Fratres il direttore generale Mario Ferrante che ha reso possibile in tempi celeri il comodato dell’autoemoteca. Lo ringrazio per il suo impegno e per la disponibilità dimostrata. Ringraziamenti che mi sento di estendere a tutto il suo staff ed ai suoi collaboratori”.

Open chat
Skip to content