Il decreto fiscale introduce dal primo gennaio l’Iva per le associazioni

La Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva il “Decreto fiscale”: dal 1 gennaio 2022 tutte le associazioni avranno l’obbligo di apertura della partita Iva.

Il decreto introduce una serie di misure, ritenute urgenti, in materia economica e fiscale, a tutela del lavoro e per esigenze indifferibili. Tra queste è prevista però anche la norma in base alla quale anche le attività svolte da enti non profit che non svolgono attività commerciale, saranno sottoposte dal prossimo anno al regime IVA. Questo significa per migliaia di enti l’obbligo di apertura della partita Iva, sopportando i costi di tenuta della contabilità, ulteriori oneri e adempimenti burocratici e per questo molto contestata (leggi qui l’intervento di Chiara Tommasini, presidente di CSVnet).

Nei prossimi giorni il CSV Irpinia Sannio fornirà agli ETS nuovi aggiornamenti. Intanto è possibile contattare i nostri uffici per chiarimenti e consulenza.

Open chat
Skip to content