CSVnet e Intesa Sanpaolo insieme per donare mobili inutilizzati

Coniugare sostenibilità ambientale e solidarietà donando alle organizzazioni non profit mobili e arredi inutilizzati ma ancora in buono stato.

È questo il senso del progetto Donare per non sprecare, l’iniziativa avviata da Intesa Sanpaolo in collaborazione con CSVnet per mettere a disposizione beni dismessi dalla Banca che possono essere utilizzati dagli enti per rendere più efficiente la propria organizzazione.

Come funziona

Le organizzazioni possono consultare l’elenco aggiornato delle sedi di Intesa Sanpaolo (clicca qui) che a breve saranno dismesse – ogni filiale dispone in media di 5 sedute, 5 scrivanie e 5 cassettiere – ed individuare quelle più vicine al proprio territorio. Ogni ETS potrà accedere solo ai materiali delle filiali della propria provincia di appartenenza.

In questa prima fase la proposta riguarda le regioni Lombardia, Emilia Romagna e Campania.

Se interessati gli enti potranno contattare il CSV Irpinia Sannio – Cesvolab, chiamando il +39 0825 786 108 o scrivendo a info@cesvolab.it, che inoltrerà la richiesta ai referenti di Intesa Sanpaolo.

Le richieste verranno prese in considerazione da Intesa Sanpaolo in base all’ ordine di arrivo e saranno confermate o declinate unicamente attraverso una risposta via email da parte della Banca. Le organizzazioni potranno valutare il materiale anche con un sopralluogo, previo accordo con i referenti della Banca.

Tempi

Il ritiro del materiale dovrà avvenire a cura e spese dell’organizzazione dal 20 ottobre entro e non oltre il 15 novembre 2021. Trascorso tale periodo, i beni non saranno più disponibili.

Open chat
Skip to content